In debito di politica #2

Dunque, débâcle totale. Abbiamo perso dappertutto. le amministrative parlano chiaro: la sinistra è stata spazzata via.  Débâcle annunciata, e forse anche attesa, vista la totale mancanza di cenni da parte di chiunque potesse fare qualcosa. Inermi, distaccati, scollati. Questo il quadro. E non penso che due risultati, per quanto eclatanti, e cioè la vittoria nei…

In debito di politica

(Premessa: ho scelto come foto la copertina de L’Espresso perché ho trovato interessante il quesito netto e provocatorio che ha sbattuto in prima pagina) È così grazie ai 5 stelle, in questo paese siamo riusciti a dare il lasciapassare a uno come Salvini! Al grido di “apriremo le istituzioni come una scatoletta di tonno”, i…

Divorare il cielo

Lasciare per un po’ il frastuono chiassoso delle bacheche e riemmergersi nella lettura con un libro potente: fatto! Bello. L’ultimo di Paolo Giordano Ritrovare e ritrovarsi in certe atmosfere assolate, silenziose dove il tempo è sospeso e dove l’anima galleggia ai bordi del precipizio. Mi piacciono i libri che non liquidano la speranza in una…

Il teatro di Sabbath (e di tutti noi…in memoria di P Roth)

Quando muore uno scrittore come Roth, muore una delle possibilità che ci è data di allungare uno sguardo sul mondo, di grattare un po’ sotto la crosta dell’orrendo teatrino sul quale scivoliamo quotidianamente…e così per fare memoria, sono andata a ricercare la recensione che scrissi su anobii, a giugno 2009, su quello che tra i…

La Casa siamo Noi

Nel 1978, come compito di fine anno per le scuole medie, ci misero un registratore a tracolla e ci spedirono in giro per il quartiere a fare interviste su temi di attualità, a me assegnarono un’intervista sul femminismo. Erano anni ferventi e con quel microfono piantato sotto il mento delle persone ti sentivi dentro la…

34 anni fa

Per capire l’atmosfera che in queste ore sta lentamente calando sulla città tu devi avere negli occhi e  nel cuore quella notte del 30 maggio 1984, altrimenti non puoi capire…. Era tutto pronto per la festa. Anche il concerto di Venditti, ma fu una partita strana. Sembrava dovesse essere la nostra notte. L’ arbitro svedese…

A piedi nudi nel parco

A piedi nudi, t shirt blu, sorridente, sguardo nella fotocamera, perfettamente a suo agio. Il Presidente Zingaretti rilascia un’intervista a Vanity Fair con piglio informale, mentre Di Maio si ingessa in un vestito sartoriale, cravatta, camicia bianca,  sale al Quirinale, si agita mentre perde terreno, risponde  a Porta a Porta eludendo le risposte e tenta di trasformarsi…

Save Ghouta

 Un enorme frullatore. Questo mondo va così…tritura fatti vite ed emozioni. E allora, anche questa foto finisce per essere una delle tante che quotidianamente passano sotto i nostri occhi. Ma questa volta c’è un grido che va oltre i pixel. Trapassa gli schermi. Arriva dritta al cuore come una freccia. È un bambino. Solo un…

Contr…ordine compagni

Cronaca. L’Ideal standard chiude i battenti, annuncia il licenziamento di circa 500 persone. Accade nel basso Lazio. L’ Fca con un sms interrompe il rapporto interinale con 530 ragazzi/e. Accade nel basso Lazio. La SAF (Società per il trattamento dei rifuti) elegge il suo nuovo Presidente. Accade nel basso Lazio. Non c’è una relazione tra…

Un pesce di nome Wanda (storie di coraggio e libertà )

Oggi abbiamo deciso di liberare Wanda. É oramai quasi sei anni che nuota avanti e indietro in una vaschetta, da sola, dopo aver pianto la scomparsa del compagno Pietro che se ne é andato oramai due anni fa. Eravamo seduti tutti e tre e l’abbiamo guardata…quell’andare su e giù giù e su senza sosta ci…

L’ultimo bacio

(Ndr Quello che state per leggere è un post politico) Vabbè! Ci siamo ribellati, ci siamo  arrabbiati, ce ne siamo andati, ci siamo separati, ci siamo rinchiusi, poi ci siamo aperti, poi ci siamo ritrovati ma mezzi litigati, poi abbiamo fatto pace ma con i distinguo, però stiamo insieme, ma comunque manco più un like…

Totò

“Io ho detto al bambino di mettersi in un angolo, cioè vicino al letto, quasi ai piedi del letto, con le braccia alzate e con la faccia al muro. Allora il bambino, per come io ho detto, si è messo faccia al muro. Io ci sono andato da dietro e ci ho messo la corda…

Tertium non datur- (Qui Parigi Francia Europa !)

E bravi I diavoli!  Alla ricerca di una lettura dei fatti che non fosse didascalia mi son imbattuta su questo commento. Loro sono gli autori di un libro che ho letto qualche anno fa e che ora è diventato altro… Vale la pena leggerlo, perché c’è un sommovimento in atto che fa fatica a stare…

E tu? Che Progressista sei?

La sfida la lancia Massimiliano Smeriglio su Huffington Post : Progressista. Basta la parola? una grande discussione pubblica, aperta, senza remore e paure, capace di attraversare il Paese, sulla costituzione materiale del campo progressista e democratico che dovremmo organizzare nei prossimi anni in Italia e in Europa. Mettere in comune il pensare e non solo il…

A modo mio, a modo nostro, #campoprogressista

So bene che ciascuno di noi, da fronti diversi, ha vissuto lo smarrimento politico di questi ultimi tempi. Diciotto mesi fa, quando io feci la scelta di lasciare il PD, nell’aria si respirava già la necessità di un orizzonte politico ampio, visionario, coinvolgente. Ma non siamo riusciti ad interpretarlo. Ci siamo persi negli schemi consolidati,…

Futuro Prossimo

Il disincanto la fa oramai da padrone. E non è stato facile stringere i denti in questi lunghi lunghissimi mesi, in cui sembrava che l’intuizione iniziale di un’area progressita a sinistra si fosse definitivamente smarrita tra radicalismi e vecchi paradigmi. Un anno e mezzo fa…tanto è passato…da quando ho deciso, uscendo dal PD renziano, che…

Il calcio totale e il modello rizomatico

“Siamo bravissimi a raccontare il film della crisi di questi anni, ma non sappiamo ancora raccontare un finale di speranza”. Crudo netto conciso. Gianni Cuperlo interviene all’iniziativa nazionale SI Apre e con un fluire calmo e chiaro posiziona la questione centrale della politica a sinistra. E lo fa citando un racconto sul calcio come metafora….

Il coraggio del dissenso

C’è una scena nel film C’eravamo tanto amati (film che amo), che ricordo ogni qual volta nella vita mi capita di rompere uno schema. Ed è quella in cui Nino Manfredi prende a pugni un attonito Vittorio Gasmann al grido di “e se semo stufati de esse boni e gentili!!!” L’ho sempre vista come la…

E stanotte ho sognato Matteo che sudava …

Dovevo aspettarmelo. E’arrivato questa notte, all’improvviso, novello Paul Krugman ad invadere lo spazio del mio sogno. D’altra parte era rimasto solo quello di spazio inesplorato dalla pervasività del messaggio.  Eravamo in tanti, assembrati in uno spazio angusto e Renzi sudava, parlava, gesticolava, ad un certo punto mi fa un segno, mi chiede di avvicinarmi a…

“Sorprendente, bastarda, stronza, bellissima democrazia”

Tutto qui. Democrazia. Nel suo pieno significato. Do you know “popolo”?!? C’è chi dice che la data di ieri, con l’elezione del 45• Presidebte degli Stati Uniti d’America, ha decretato la fine dei partiti così come li abbiamo conosciuti dal 1900. E’ che noi abbiamo smesso di guardare. Semplicemente. Presi dalle nostre verità, valgono solo…

Fu vera riforma? (#mediocrazia1)

Manca solo l’invasione di cavallette, poi le paure le abbiamo evocate tutte! Distruzione, terrore, fine del mondo, i cavalieri dell’apocalisse e il diluvio universale…c’è tutto sul tavolo…e a spazzarle via, come nel migliore plot narrativo, arriva il Cavaliere Bianco … (quello nero non lo evoco perché poi potrebbe tornarvi alla mente Gigi Proietti, e invece…

Sfide

Ancora una volta nomine. Ancora una volta i Consorzi Industriali utilizzati come contenitori per prove di forza.  A proposito della nomina del direttore generale del Cosilam, non posso che stare dalla parte del Presidente Pigliacelli, che invoca una scelta effettuata su meriti e su comprovata  capacità di governance. Non fosse altro che da qui passa…

I have a dream

Ed ora venitemi a dire che le Olimpiadi non servono. Emozionati come pochi all’impresa di Alex Zanardi, che conferma una serie infinite di cose che a leggerle sui social sembrano le frasi di Osho, ma che nella sua tenacia diventano d’improvviso  scuola di vita. Ancora con il cuore commosso per la spada di Bebe Vio. Bella…

Oh quante belle figlie Madama Dorè

Vabbè e mo’ che a tutti i comunicatori s’è smorzato l’orgasmo tantrico del trend topic #fertilityday,  possiamo parlarne con un po’ di calma? Perché poi pure ‘sta storia che continuiamo a relegare le politiche pubbliche a slogan o a campagne di comunicazione ben confezionate e ne misuriamo la riuscita con un “se ne parla ovunque”…trend…

W l’Italia

E ora che i morti sono tutti seppelliti, ora che il silenzio può spegnersi, le parole tornano. In  questi giorni che seguono il terremoto, ho avuto un sentimento muto di rispetto per il dolore, e riconoscenza per la grande prova di compostezza e solidarietà. Qualcuno dice che la solidarietà si è fatta Stato, io dico…

IO vorrei ma non posto …(di vacanze ed altri riti)

E tu dove vai in vacanza? Volevo fare un pezzo su dove vanno i politici in vacanza” Ma perché? Davvero interessa alla gente?!? Ma che è ‘sto vojuerismo!!! Un rendere conto, falsato da ciò che si vuole apparire agli occhi dell’elettorato….Oscillante tra i letti a castello di chi deve a tutti i costi fare finta…

notturno cileno

Bolaño? Il realismo magico? le parole si susseguono veloci in questo racconto breve; Sebastián Urrutia Lacroix racconta la sua notte, buia come possono essere le notti di chi non sceglie, guarda, sa e non parla, continuando a muoversi in superficie come se i prigionieri incatenati nelle stanze sotteranee, i letti spogli, il ferro arruginito, le…

Levate le tende!

L’altro giorno ho ricevuto un messaggio da un amico. Inaspettato. Commovente. In viaggio verso Cracovia aveva sentito l’urgenza di condividere con me un ricordo di tanti anni fa…16 per l’esattezza. Commovente non solo per le parole rivolte al mio indirizzo, ma perché a volte i sentimenti che gli altri provano verso di noi sono necessari…

Ammazza… Amazon!!!

Jeff Bezos e Matteo Renzi guardano da una finestra il tramonto toscano. Non c’è traccia di siepe  che oltre l’orizzonte lo sguardo eluda…via libera all’operazione Amazon. Strada spianata verso Passo Corese. Rieti. Lazio. Leggo i commenti amareggiati (per usare un eufemismo) di chi in provincia di Frosinone si sente defraudato di una promessa e giustamente…

I costi del non fare… ovvero di un paese a binario unico

Io non so se la notizia stia più nel tremendo disastro accaduto ieri nelle campagne di Corato, o se piuttosto la notizia stia nel fatto che nel 2016 ancora dobbiamo raccontarci atrocità di questa portata. Cè stato un tempo in cui questo Paese ha iniziato a dibattere con tenacia sui costi del non fare. E’…

Gli ismi contemporanei

Quando Luigi Capuana scrisse questo libro nel 1898 gli ismi di riferimento erano roba da intellettuali da salotto… Verismo, Simbolismo, Idealismo, Cosmopolitismo. Penso a queste giornate appena trascorse… e mi sembra che gli ismi, degradati e corrotti, di questa nostra contemporaneità si rifacciano a ben altro che ad un esercizio di pensiero. Fascismo razzismo populismo…così tanto…

Che muoia Roma con tutti i filistei?

Sì è vero, i risultati elettorali  dicono chiaro che è un disastro. La gente è incazzata e non è più disposta a credere a niente…figuriamoci  che gliene può fregare di discussioni infinite su classi dirigenti indicazioni autonomie e centralismo democratico. E proprio perché la gente è incazzata, invece di stare lì,  tra le persone, magari…

E allora vi dico perché!

Tempo di elezioni. Tempo di battaglia. Voci che si rincorrono. Silenzi. Chiacchiere. Contese. Diatribe. Dispute. Attacchi. Social che ribollono. E’ la campagna elettorale bellezza! E allora vi dico perché. Sostenere la rielezione a Cassino di Petracone penso sia la scelta più coerente. Parliamo di un’amministrazione che in 5 anni è riuscita a mantenere un forte…

Il tuo nome è mai più

Non è una fiction. Non è un reality. E’ solo lo schifo che siamo diventati. Il suo corpo bruciato. Abbandonato su un ciglio di strada alla Magliana.  E’ prima di ogni altra cosa questo. Lo schifo che siamo diventati. Tutti insieme. Indistintamente. Mi rifiuto di pronunciare il nome di questa giovane donna. Uccisa. Da un…

Ecce Homo

Di province dell’impero è piena la storia. Al tempo della nascita di Gesù, per esempio, i Romani avevano stabilito in Israele un sistema governativo costituito da amministratori romani e zelanti leader locali che si adoperavano affinché Roma potesse detenere il proprio potere e mantenere stabili i propri equilibri. Rispetto al problema cruciale del rapporto con…